4.0.1

Un mare di prodotti al museo Apple!

Pubblicato il 23 febbraio 2016 - 10:46 da in Technews

Taggato con: , , , ,

Apple è sbarcata a Savona con il museo dei prodotti della Grande Mela.

La vecchia Darsena della città di Savona, in Liguria, ospita un museo dedicato ai prodotti della Apple. Il suo nome è All About Apple Museum e raccoglie circa 9000 pezzi da collezione tutti funzionanti: il curatore del museo ha scelto di stupire i visitatori accendendo alcuni dei modelli più interessanti e rappresentativi.

Aperta al pubblico a fine Novembre, l’esposizione sta già riscuotendo molto successo.
Gli appassionati possono ammirare da vicino il mitico Apple 1, messo a disposizione dal Temporary Museum di Torino.

Le scelte espositive mettono in evidenza non solo il design dei dispositivi, ma anche il loro sistema operativo, raccontando l’evoluzione dell’informatica di consumo sulla base delle esperienze di acquisto vissute dagli appassionati dei prodotti della Grande Mela.

All About Apple Museum racchiude quasi tutta la produzione di personal computer anche di epoca pre Ms-Dos, centinaia di monitor, stampanti, software, accessori, prototipi degli inizi del 1976 fino ai giorni nostri, periferiche quali tastiere, mouse, floppy drive e infine documentazione cartacea tra cui manuali, brochure, poster e materiale promozionale.

Il progetto del museo ha origine nel 2002 e pochi anni dopo, nel 2005, arrivò una chiamata importante direttamente da Cupertino: «Avete più hardware di quello che abbiamo noi».

Un’inestimabile patrimonio nato da un evento casuale: l’attuale presidente del museo, collaborò infatti per un certo periodo con un rivenditore Apple di Savona e quando il negozio cambiò gestione, il nuovo proprietario gli cedette tutto il contenuto del magazzino a titolo gratuito».

Il beneficiario, spinto da uno spirito avventuriero, pensò così di creare un luogo aperto a tutti: “A molti può sembrare strano aprire un museo con dei computer, in quanto in genere i musei sono dedicati a cose molto più vecchie”; “Ma ci siamo resi conto che i giovani sono attratti dalle nostre mostre. Molti di loro dopotutto non hanno mai visto un computer senza interfaccia grafica o senza mouse e questo genera curiosità. Senza considerare poi che la tecnologia ha tempi di obsolescenza rapidi e molti computer rischiano di scomparire nel nulla da un giorno all’altro”.

Tra le chicche esposte troviamo anche il TAM, Twentieth Anniversary Macintosh, il computer realizzato nel 1997 per i venti anni della Mela, che ancora oggi presenta un design assolutamente all’avanguardia.

Senza dimenticare il Newton trasparente, un’edizione limitatissima di cui pochi rivenditori selezionati erano in possesso, che mostrava l’interno del palmare”.

Non ci resta quindi che tuffarci in questo fantastico viaggio nel tempo alla scoperta del mondo di Apple!

Museo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su

Autore dell'articolo

  • Ho una laurea triennale in Scienze della Comunicazione ed una conoscenza approfondita dei vari sistemi ed ambienti operativi Windows: da sempre ho infatti una grande passione per l’informatica.
    In particolare mi piace tenermi costantemente aggiornata riguardo al funzionamento, uso e personalizzazione dei programmi più diversi, per poter poi fornire un migliore servizio di assistenza e una più veloce risoluzione di eventuali problemi.
    Sono fiera di essere la prima figura femminile che entra a far parte del Team Sapoto!

    Guarda tutti gli articoli di Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam