twitter-mute

Su Twitter o parli o stai Mute!

Pubblicato il 20 maggio 2014 - 23:52 da in Technews

Taggato con: , , , , , ,

Con Mute mai più cinguettii sgraditi.

Twitter lancia Mute, funzione “filtro” per oscurare dal proprio elenco di tweet quelli di determinati utenti, pur rimanendo loro follower e senza cancellarli dalla propria friends list.

“L’oscuramento” potrà avvenire anche per breve tempo (potrebbe riguardare ad esempio i commenti inerenti ad un programma televisivo), senza che il prescelto sia conoscenza di essere stato “zittito”.

Si potrà così evitare di dover spiegare o giustificare il motivo del defollow (che potrebbe altrimenti apparire, come un gesto poco cortese, nei confronti di un follow non contraccambiato), in quanto in realtà tutto rimarrà inalterato,  visto che continuerà ad apparire tra i following (le persone seguite).

Quindi ricapitolando: con un solo click verranno nascosti i tweet, i retweet e tutte le notifiche che “disturbano” e che riguardano l’utente indesiderato; nel contempo quest’ultimo rimarrà all’oscuro di tutto questo.

Se fino a poco tempo fa era stata introdotta la possibilità di essere immediatamente avvisati, appena ci fosse stato un nuovo tweet dell’utente che più ci interessava seguire senza perderne così nemmeno uno, ora accade esattamente il contrario: non riceveremo più infatti alcun aggiornamento da determinati utenti, ma potremo in qualsiasi momento ridargli la “parola”.

Tutto questo avverrà così in un modo, che potremmo definire politically correct.

Ma come si potrà attivare questo filtro?

Semplice, basterà andare nel profilo dell’utente “indesiderato” e scegliere Mute dalle opzioni a disposizione (twitta, blocca, segnala, aggiungi/rimuovi, etc.).

La persona ignorata  potrà però sempre e comunque continuare a mandare messaggi a chi lo ha “messo in ombra”.

Mute sarà a breve disponibile sulle app per iPhone,  per Android e anche per la versione web del social di microblogging.

Si mormora che sarà già disponibile a partire dal 24 maggio prossimo, data che coincide con il passaggio obbligato di tutti gli account al nuovo profilo restyled di Twitter.

Per il mondo social una funzionalità di questo tipo non è comunque una novità: su Facebook è infatti possibile decidere di non visualizzare post di determinati utenti, escludendoli così dalle news presenti nella propria home.

Siamo curiosi di conoscere quale sarebbe la reazione dell’utente “non gradito”, se sapesse di essere stato messo a “tacere” da questa nuova funzionalità.

Sicuramente rimarrebbe…senza parole!

twitter-mute2

 

 

 

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su

Autore dell'articolo

  • Ho una laurea triennale in Scienze della Comunicazione ed una conoscenza approfondita dei vari sistemi ed ambienti operativi Windows: da sempre ho infatti una grande passione per l’informatica.
    In particolare mi piace tenermi costantemente aggiornata riguardo al funzionamento, uso e personalizzazione dei programmi più diversi, per poter poi fornire un migliore servizio di assistenza e una più veloce risoluzione di eventuali problemi.
    Sono fiera di essere la prima figura femminile che entra a far parte del Team Sapoto!

    Guarda tutti gli articoli di Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam