imactouchbar-copia

Scopriamo i prossimi iMac in un Touch!

Rumors sul prossimo iMac 2017: una Touch Bar integrata nella tastiera.

Voci sempre più consistenti affermano che la Touch Bar con Touch ID arriverà presto sulle tastiere di iMac e Mac mini. Il motivo principale è il forte interesse suscitato durante la recente presentazione dei MacBook Pro, proprio riguardo alla nuova Touch Bar.

Sulla keyboard la linea dei tasti nella parte superiore sarà sostituita da un piccolo schermo retina sensibile al tocco, ovvero un display e-ink in grado di essere personalizzato a seconda delle necessità dell’utente e delle app utilizzate.

Tra le caratteristiche spicca una tonalità più scura, così da fondersi meglio con la Touch Bar integrata.

imac-tastiera-barra-touchscreen

Inoltre, per un suo corretto utilizzo sarà necessario avere installato come sistema operativo l’ultimo macOS Sierra.

Conoscendo la strategia di vendita di Apple, inizialmente la tastiera con Touch Bar resterà quasi certamente un’esclusiva del MacBook Pro appena lanciato; negli anni passati questa fase è durata un anno (considerando però il fast market dei computer potrebbe scendere a sei mesi). Vero è anche che ormai sono trascorsi più di 365 giorni dall’ultimo refresh degli iMac (un anno fa Apple presentava la Magic Keyboard 2 e Magic Mouse 2) ed ora sembra proprio giunto il momento di aggiornare i componenti per tutte le soluzioni desktop: ciò significa che tra non molto avremo probabilmente una nuova Magic Keyboard con Touch Bar.

Non è una novità poi che l’azienda californiana di Cupertino “espanda” tecnologie laptop sui desktop: basti pensare al Trackpad Multi-touch che a partire dal 2008 è presente su ogni portatile della mela e che da pochi anni è stato esteso anche sugli iMac con la distribuzione di Magic Trackpad.

Unico neo della nuova keyboard sarà probabilmente la durata della sua batteria: attualmente la Magic Keyboard raggiunge il mese di utilizzo, ma la Touch Bar, essendo sostanzialmente un display retina, avrà bisogno di energia aggiuntiva per il suo funzionamento. In ottica desktop la diminuzione della sua durata non sarebbe però di certo un buon biglietto da visita: la soluzione potrebbe essere l’inserimento di un tastierino numerico, che consenta l’installazione di una batteria di maggiori dimensioni aumentandone così l’autonomia.

touch-bar-apple-imac

Un’altra  possibile miglioria sarebbe poi quella di dotare la tastiera di retroilluminazione in modo da consentirne l’utilizzo al buio: questo comporterebbe però un ulteriore consumo di energia ed un costo che lo renderebbe un accessorio non incluso nella dotazione di serie di un iMac.

Alla luce di quanto detto, vi sono ancora tante incertezze e poche conferme, ma sicuramente la nostra immaginazione è già “carica”!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su

Autore dell'articolo

  • Ho una laurea triennale in Scienze della Comunicazione ed una conoscenza approfondita dei vari sistemi ed ambienti operativi Windows: da sempre ho infatti una grande passione per l’informatica.
    In particolare mi piace tenermi costantemente aggiornata riguardo al funzionamento, uso e personalizzazione dei programmi più diversi, per poter poi fornire un migliore servizio di assistenza e una più veloce risoluzione di eventuali problemi.
    Sono fiera di essere la prima figura femminile che entra a far parte del Team Sapoto!

    Guarda tutti gli articoli di Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam