video selfie copia

La moda dell’estate? Navigare tra i video-selfie!

Pubblicato il 9 settembre 2014 - 15:24 da in Technews

Taggato con: , ,

Dopo il selfie, è scoppiata la video-selfie mania.

Il video-selfie è stato proclamato il gesto più trendy dell’estate.

E continua ad esserlo.

Per averne una prova basta andare su YouTube, ove quotidianamente vengono postati on line 100 ore di video al minuto.

Se si pensa che nel 2012 erano 72, ossia il 30% in meno, la crescita del loro utilizzo è indubbiamente evidente.

I cellulari di oggi sono poi delle vere e proprie videocamere in miniatura, in grado di realizzare filmati di qualità professionale.

Ma premere “Rec” non basta per ottenere un risultato di successo.

Vediamo quindi quali sono i segreti per un video a prova di “like”.

La risoluzione fa sempre la differenza: deve essere almeno di 1280×720 pixel.

Importante poi è la posizione dello smartphone durante la ripresa: filmare in verticale significa ottenere un video, che presenterà inestetiche bande nere ai lati.

Fondamentale è altresì la luce: girando filmati al calar del sole, si corre il rischio che vengano poi sgranati (stesso risultato di quando si “zoomma”), mentre per quelli notturni, il flash provocherà una sorta di eccessivo abbaglio nell’oscurità.

E la luce diretta del sole? Provocherà fastidiose ombre, che comprometteranno la nitidezza delle immagini.

Quali sono quindi le ore migliori per una ripresa perfetta?

La mattina e il pomeriggio inoltrato, quando il sole non è troppo al culmine  e la luce non è troppo abbagliante.

Per far risaltare il soggetto inquadrato, quest’ultimo non deve essere mai al centro, ma l’ideale è che la sua posizione sia laterale o semi centrale.

Per non rischiare che l’immagine risulti sfocata poi, basta semplicemente fare un “touch” sullo schermo,  nel punto dell’elemento che ci interessa filmare e automaticamente si regolerà anche l’esposizione.

Concludiamo ora con una bella panoramica!

Per realizzare ciò, bisogna tenere fermo lo smartphone con entrambe le mani, tenendo i gomiti piegati e  seguire il soggetto spostandosi o semplicemente ruotando le braccia.

Si otterranno così delle “carrellate” di sicuro impatto visivo e l’immagine risulterà ben stabile.

Ricordatevi infine la durata: non ci sono limiti, ma per non rischiare di far cadere l’attenzione e togliere interesse al filmato, meglio rimanere entro tre o quattro minuti.

Ed ora “Ciak si gira..con il video-selfie”!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su

Autore dell'articolo

  • Ho una laurea triennale in Scienze della Comunicazione ed una conoscenza approfondita dei vari sistemi ed ambienti operativi Windows: da sempre ho infatti una grande passione per l’informatica.
    In particolare mi piace tenermi costantemente aggiornata riguardo al funzionamento, uso e personalizzazione dei programmi più diversi, per poter poi fornire un migliore servizio di assistenza e una più veloce risoluzione di eventuali problemi.
    Sono fiera di essere la prima figura femminile che entra a far parte del Team Sapoto!

    Guarda tutti gli articoli di Cristina

1 Commento

  1. Marzio
    19/11/2014 alle 10:35 · Rispondi

    Il mio notebook è pieno di spam che io chiamo vermi! Vengono fuori da tutte le parti e non mi lasciano lavorare in pace!
    Ci sono antivirus ad altri meccanismi che dovrebbero migliorare le prestazioni ma i risultati sono sotto zero.
    Mi puoi mettere un po’ d’ordine magari disistallando tutto quello che non serve,
    Fammi sapere Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam