windows

Il nuovo Windows Threshold? Liberi di scegliere!

Pubblicato il 1 aprile 2014 - 16:32 da in Technews

Taggato con: , , , , ,

Il nuovo Windows si sta per affacciare alla finestra.

L’annuncio della nuova versione del sistema operativo denominata Windows Threshold, sembra essere ormai imminente. Microsoft non può più permettersi di lasciare prodotti uguali per anni, ma deve evolverli con un refresh continuo dei medesimi, attraverso aggiornamenti necessari per adattarli al progredire tecnologico dei componenti hardware dei PC.

windows versions

Nel frattempo è già pronto l’update della versione 8.1, il cui rilascio è previsto per l’8 Aprile prossimo, data che peraltro coincide con la fine del supporto a XP che da quel giorno non riceverà più supporto e non saranno più disponibili gli aggiornamenti automatici per la sicurezza di quest’ultimo.

Dopo 12 anni arriverà infatti lo stop di Microsoft e questo dovrebbe definitivamente spingere gli utenti a passare a versioni più recenti di Windows, o meglio ancora all’acquisto di nuove macchine equipaggiate con Windows 8.

Le aziende non sono ancora però del tutto convinte di questo “forzato” cambiamento di sistema operativo, anche se più moderno. Il motivo risiede principalmente nell’aspetto più somigliante e familiare facilità di uso di XP con Windows 7.

Ma anche quest’ultimo avrebbe ormai i mesi contati.
La data di “estinzione” è infatti prevista per Ottobre prossimo, mentre per la fine del  supporto c’è ancora un po’ di tempo: si parla di  Gennaio 2o15 (con estensione fino al 2020 però).

Windows 8 si presta così a diventare una scelta obbligata.

Per i momento XP è ancora presente su un quarto dei desktop del mondo, ed è una certezza consolidata tra le piccole/medie imprese (24%) e dei singoli utenti privati (16%).

Windows 7 ha rappresentato la quiete dopo le “turbolenze” di Windows Vista, e Windows 8 si trova oggi nella stessa situazione di Vista , ovvero un sistema tormentato, alla ricerca di una propria identità: forse riuscirà a placare questa sua infinita ricerca del to be, solo quando uscirà l’attesissimo Windows 9 (nome in codice Threshold).

Ma vediamo brevemente com’è suddiviso oggi il market share di Windows:

  • 50% Windows 7,
  • 30 % Windows XP
  • 10 % Windows 8,
  • 4% Windows Vista

 

Windows 8 ha venduto otre 200 milioni di licenze dal suo lancio nell’Ottobre di due anni fa, ma questo non basta per raggiungere i livelli di Windows 7.

La causa di ciò va ricercata anche nel fatto che Windows 8 è arrivato nel pieno boom di vendite dei tablet con il rispettivo calo di quelle dei PC.

Ma come cambierà Windows 8?

Le modifiche riguarderanno soprattutto il “touch system”, che diventerà un optional rispetto a mouse e tastiera: pare che quest’ultimi torneranno infatti ad essere i principali strumenti utilizzati per l’utilizzo del computer.

La tipica visualizzazione a tile verrà quindi avviata solo su richiesta.
A tal proposito se Windows 8 fosse nato senza tile, si sarebbe potuto considerare una major update di Windows 7.
E se il tile fosse stato sin da subito un’opzione in fase di boot o a OS avviato, forse Windows 8 sarebbe stato più amato.

Verrà migliorato inoltre l’aspetto del multitasking e verrà integrato maggiormente l’utilizzo del PC con smartphone e tablet.

Ritocchi significativi infine alla gestione delle app della schermata principale e con l’inserimento di un collegamento più diretto al Pannello di controllo.

Ancora una volta una finestra di Windows 8 si sta per chiudere e una tutta nuova se ne sta per aprire.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su

Autore dell'articolo

  • Ho una laurea triennale in Scienze della Comunicazione ed una conoscenza approfondita dei vari sistemi ed ambienti operativi Windows: da sempre ho infatti una grande passione per l’informatica.
    In particolare mi piace tenermi costantemente aggiornata riguardo al funzionamento, uso e personalizzazione dei programmi più diversi, per poter poi fornire un migliore servizio di assistenza e una più veloce risoluzione di eventuali problemi.
    Sono fiera di essere la prima figura femminile che entra a far parte del Team Sapoto!

    Guarda tutti gli articoli di Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam